Chi è Lina Pallotta

Nata nel 1955 a San Salvatore Telesino (BN), si trasferisce a New York alla fine degli anni ottanta, dove si diploma in “Fotogiornalismo e Documentario fotografico” all’International Center of Photography (ICP). Oggi divide equamente la sua vita tra Roma e New York. Insegna “Reportage d’Autore” presso la Scuola Romana di Fotografia e Officine Fotografiche di Roma, e all’International Center of Photography, NY. I suoi lavori sono stati esposti in mostre personali e collettive in Europa e negli Usa e pubblicati su riviste nazionali e internazionali: Katalog Material, Das Magazin, D-Donna, Marie Claire, Liberation, The Guardian. Tra i premi ottenuti: New York Foundation for the Arts 1998; Fellowship L’Atelier de Visu, Marseille, France, 2001; CASE Media Fellowships, University of Texas, El Paso 2002; Fund for Creative Communities, Lower Manhattan Cultural Council 2003. Cura la mostra Percorsi Atemporali – memoria, sofferenza e problematicità sociale – all’interno della manifestazione annuale “Obbiettivo Donna 2013” di Officine Fotografiche ed ha fatto parte del Comitato Scientifico di Fotoleggendo 2013.

Lina ha posto l’esplorazione della quotidianità e della marginalità come focus della sua ricerca fotografica. Da sempre convinta che la vita, con tutti i suoi conflitti, disperazioni e speranze, la si incontri nel caos delle interazioni umane.

 

©Lina Pallotta

©Lina Pallotta